Mosche e zanzare

Cordella Disinfestazioni da mosche e zanzare Torino

11 giugno 2010
Comune in tutti gli ambienti frequentati dall'Uomo.
Si riproducono velocemente ed in grande numero.
Si nutrono di sostante organiche e prediligono sostanze ricche di zuccheri.
Pericolose per la salubrita dei cibi.
Posandosi su ogni genere di superfici è un portatore di agenti patogeni.

Controllo e prevenzione:

Rimozione rifiuti e sostanza organica.
Trattamenti adulticidi abbattenti per limitare l’infestazione.
Trattamenti antilarvali.
Cattura con trappole luminose a pannelli collanti.
Trattamenti insetticidi adulticidi ad azione residuale.
Uso di esche moschicida.

ZANZARE
Le zanzare hanno un corpo allungato, esile e delicato, di piccole o medie dimensioni
Caratteristica generale propria dei Culicidi è la capacità del particolare apparato boccale, presente esclusivamente nelle femmine, di pungere altri animali e prelevarne i fluidi vitali.
Il ciclo delle zanzare può essere, secondo la specie e l'ambiente, univoltino (una sola generazione l'anno) o multivoltino (con più generazioni).
La deposizione delle uova varia notevolmente secondo la specie. In generale, affinchè si completi l'embriogenesi, Le uova devono essere immerse nell'acqua. Può avvenire anche sopra l'acqua, per fare in modo che il processo si avvii solo a seguito di un innalzamento del livello o sulla vegetazione di piante acquatiche Le larve dei Culicidi si nutrono di microrganismi acquatici o di detriti Il completamento della maturazione ha luogo solo dopo aver assunto un pasto di sangue o, in alternativa, di emolinfa.
La zoofagia si manifesta generalmente a spese del sangue di mammiferi, uccelli, rettili e anfibi oppure a spese dell'emolinfa di altri artropodi. le femmine marcano l'ospite che hanno aggredito lasciando sostanze attrattive che attirano altre femmineL'individuazione della vittima da parte della zanzara avviene seguendo il flusso di aria calda emessa, con il percorso a zig zag tipico degli approcci mediati dai feromoni.
L'habitat delle zanzare, nello stadio giovanile, è in generale rappresentato da acque stagnanti di varia estensione e profondità, pozze temporanee, fino alle grandi aree umide delle zone interne . Sono colonizzate sia le acque dolci sia quelle salmastre.
La stretta correlazione di alcune specie con l'Uomo e l'emergenza sanitaria, rappresentata da alcune malattie di larga diffusione i cui agenti patogeni sono trasmessi proprio da specie appartenenti a questa famiglia
Fra le zanzare rientrano specie responsabili della trasmissione di malattie, a carico dell'uomo o di animali domestici, i cui agenti eziologici si collocano fra i virus.
In Italia l'emergenza sanitaria delle zanzare è fondamentalmente limitata alla diffusione della Dirofilariasi canina, che ha carattere epidemico nella Pianura Padana, mentre, in generale il problema riguarda la molestia.
Controllo:
Modifica dell'habitat, finalizzati a contenere la proliferazione nel lungo periodo
Interventi diretti sulle larve finalizzati a contenere i focolai di proliferazione nel breve periodo
Interventi preventivi finalizzati al contenimento dell'attività delle femmine adulte
Lotta biologica:Pesci,Funghi entomopatogeni,Batteri, Nematodi

Blatella Germanica

Preventivi e Disinfestazioni Blatta Germanica comunemente chiamata Scarafaggio.

La Blattella germanica è uno scarafaggio di colore marrone chiaro al rosso , dalla forma snella e allungata.
Dimensioni da 1,3cm a 1,6cm, testa piccola, lunghe antenne molto mobili, torace piccolo ..   [Dettaglio]

Derattizzazione a Torino - Servizi Aziende

Preventivi di Derattizzazione a Torino

Il ratto è un animale estremamente prolifico, e può giungere rapidamente alla sovrappopolazione. Essendo un roditore, può causare danni a riserve alimentari ma può anche danneggiare oggetti e cavi ele..   [Dettaglio]

Disinfestazioni Cimici dei Letti e insetti pungenti a Torino - Servizi Aziende

Preventivi e Disinfestazioni Cimice dei Letti nella città di Torino, completamente ecologico con u...

Le Cimici dei Letti sono insetti di piccole dimensioni, con corpo appiattito in senso dorso-ventrale e dal profilo ovale od oblungo.

I Cimicidi non sono ritenuti vettori di organis..   [Dettaglio]